fbpx
Alana Haim

Chi è Alana Haim, da musicista a protagonista di Licorice Pizza

/
7 minuti di lettura

Dei nati sotto il segno del Sagittario si dice che siano persone molto energiche e popolari. Non fa eccezione Alana Haim, classe 1991, nata e cresciuta in una famiglia ebraica di Los Angeles. Ma chi è Alana Haim, protagonista di Licorice Pizza, il nuovo film di Paul Thomas Anderson?

Rockinhaim: gli esordi di Alana Haim nella musica

Alana Haim nasce il 15 dicembre 1991, terza figlia di Mordechai e Donna Haim, nella soleggiata Los Angeles, California.

Cresciuta ammirando Barbra Streisand nel film Funny Girl, Alana ha ben presto capito che l’arma migliore non è la bellezza, ma la simpatia: “sii la più divertente” è diventato il suo personalissimo motto e quale strada sarebbe stata più utile per esprimersi se non quella del rock?

Infondo la musica è sempre stata di casa. Il padre Mordechai “Moti” Haim – oltre che calciatore per il Maccabi Jaffa in Israele e per il Maccabee Los Angeles – suona la batteria nel gruppo Boomerang insieme alla moglie Donna, che invece ha una passione sfegatata per la chitarra. Ovviamente la storia non finisce qui, dal momento che i genitori hanno avuto la brillante idea di trasmettere l’amore per la musica anche alle tre figlie all’insegna del motto “Music to your ears…SOLD!“. Comincia così il lungo viaggio (dal 2007-presente) della band Rockinhaim formata da Alana chitarre, tastiere e voce, Este (classe 1986) basso e voce e Danielle (classe 1989) voce principale, chitarra e batteria – nome poi abbreviato in HAIM.

Vitalità, energia, spensieratezza sono gli ingredienti magici delle loro esibizioni. Il loro album d’esordio Days are gone ha raggiunto la top ten in diversi paesi, compreso il primo posto nel Regno Unito, e il gruppo ha vinto diversi premi “best of” alla fine del 2013. La fortuna della band continua con la nomination nella categoria miglior nuovo artista alla 57a edizione dei Grammy Awards. Il loro terzo album, intitolato Women in Music Pt. III, è stato pubblicato nel giugno 2020 facendogli guadagnare la nomination ai 63° Grammy awards per Album dell’anno e Best Rock Performance (per The Steps).

Il debutto al cinema e Licorice Pizza

Il debutto cinematografico di Alana Haim non poteva che avere la stessa disinvoltura della cantante sul palco. Un inizio col botto che l’ha catapultata direttamente in uno dei film più attesi di questa stagione: Licorice Pizza firmato Paul Thomas Anderson, insieme al co-protagonista Cooper Hofman nei panni di Gary Valentine.

Wait, am I going to be in a fucking movie?

Un film pensato apposta per la famiglia Haim, dal momento che vi compaiono anche le altre due sorelle Haim e i genitori. La familiarità tra il regista – che ha diretto svariati videoclip per la band -, Cooper Hoffman – anche lui comparso in alcuni videoclip e il cui padre (Philip Seymour Hoffman) è stato una presenza costante nei film di Anderson – e la famiglia stessa, ha dato l’opportunità ad Alana di mostrare tutto il suo carattere spumeggiante, ma soprattutto di divertirsi, cosa che l’attrice ha sempre messo al primo posto.

Il rapporto di Alana e PTA… e Cooper

Quando si dice “essere legati dal filo rosso del destino”! Infatti, prima ancora di dirigere alcuni dei videoclip per le canzoni delle Haim, PTA è stato allievo di Donna Haim: ad affermarlo è stata la stessa protagonista di Licorice Pizza che ha detto: “mia madre insegnava arte in una scuola elementare a Studio City, il quartiere di Los Angeles sulla collina opposta a Hollywood, e Paul era uno dei suoi studenti! Ogni volta che in famiglia guardavamo Boogie Nights o Il petroliere, mamma si animava sempre e strillava orgogliosa: “Ecco, io ero la sua maestra!””.

Lo zampino della musica è arrivato con il brano Forever. Dopo averlo ascoltato in radio PTA ha invitato le ragazze a casa sua, che ovviamente si sono lasciate sfuggire il segreto, facendo riallacciare i rapporti del regista con la sua ex insegnante. Da quella sera, la frequentazione è diventata assidua, tanto che un giorno Anderson si presenta a casa Haim con il copione di un film che Alana avrebbe assolutamente dovuto leggere.

Inizialmente uno script senza titolo, in cui spiccava solo la prima parola: Alana. Letto e riletto tre volte e poi diventato il copione che tutti ben conosciamo. Una storia in cui protagonista maschile e femminile avessero le stesse vibrazioni e potessero trasmettere la spensierata follia tipica degli adolescenti. Una scelta ardua quindi quella di chi sarebbe stato il protagonista maschile di Licorice Pizza. Purtroppo gli innumerevoli provini non hanno portato a nulla.

Nessuno aveva quella scintilla, quell’attitudine che si ha, da giovanissimi, nel creare un rapporto speciale di tenerezza e complicità

L’idea geniale di Alana è stata di pensare a Cooper Hoffman. L’incontro tra i due era avvenuto anni prima proprio a casa di Paul Anderson. Un nerd un po’ invadente, ma interessante era stata l’immagine che era rimasta impressa nella mente della cantante-attrice. Una affinità poi sviluppata sul set di Licorice Pizza, dal momento che entrambi erano attori alle prime armi. “Abbiamo lavorato tanto, sbagliato ancora di più, provato e riprovato mille versioni della stessa scena… Esattamente come i due protagonisti del film: due anime perse nella ricerca l’una dell’altra. E che, alla fine, riescono a trovarsi” ha dichiarato la Haim. 


Seguici su InstagramTik TokFacebook e Telegram per sapere sempre cosa guardare!

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Sostieni la cultura giovane, libera e indipendente: iscriviti al FR Club

Classe 1996. Siciliana trapiantata a Roma, mi sono innamorata dei libri e delle storie narrate da bambina. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione, ho intrapreso il mio viaggio all'interno del mondo dell'editoria.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

[streamweasels layout="status" channels="npcmagazine" game="" team="" ]