fbpx
bad-exorcist-npcmagazine

Bad Exorcist in fondo non è così “bad”

3 minuti di lettura

Bad Exorcist è la scorretta serie animata targata Netflix creata dal filmmaker e animatore polacco Bartsosz Walasek che racconta le disavventure di Bogdan, esorcista moderno sempre pronto a incassare il prezzo della sua opera di pulizia e attaccato perennemente alla bottiglia. La Serie TV è realizzata con la tecnica della cut-out animation, la stessa tecnica utilizzata in South Park con cui condivide lo spirito dissacrante, grottesco e volgare.

Bad Exorcist NPC Magazine

Di giorno Bogdan Boner è un piccolo imprenditore di un’impresa edilizia che truffa il prossimo, mentre di notte combatte i demoni con l’acqua santa, i pugni e il suo fucile a canne mozze,aiutato dal suo dipendente sottopagato Marcin e dal diavolo ribelle Domino.

A differenza di South Park, Bad Exorcist è incentrata su due mondi spesso oltraggiati nel cartone: il mondo della religione e quello della cultura gopnick. Infatti, i personaggi sono stereotipi di personaggi poco raccomandabili dediti al vizio e alla truffa: basti guardare il protagonista che è sempre irrimediabilmente sbronzo che è assistito da un ragazzo che cerca di distrarlo per ottenere lo stipendio e un diavolo che spesso procura guai poiché poco avvezzo al lavoro umano e al mondo in cui è scappato.

Non mancano neanche personaggi di alto calibro come Papa Francesco in versione action stile Rambo o Belzebù che architetta sempre qualche piano per prendere il mondo con le sue legioni di demoni e mostri. Mostri che possono sedurre gli uomini, aberrazioni che fondono il mondo animale e quello cattolico e anche pubblicità occulte che corrompono i giovani.

Bad Exorcist come all’allegoria

Bad Exorcist NPC Magazine

Lo stile dei disegni è molto ironico e spesso è un’esagerazione del corpo umano deturpato dall’alcool e da vizi vari o un rimando fallico proprio per evidenziare il non prendersi sul serio e la stupidità di alcuni personaggi e l’animazione è così statica e poco dinamica che nelle sequenze d’azione suscita un ghigno o una risata da quanto è fatta intenzionalmente male. Non mancano citazioni a classici dell’orrore come L’esorcista o Omen – Il presagio.

I personaggi di Bad Exorcist, oltre ai problemi soprannaturali, affrontano le questioni di tutti i giorni, ed è così che anche all’inferno compaiono giovani diavoli nullafacenti vestiti in tracksuit, che con una lattina di birra alla mano creano scompiglio rubando macchine e imbrattando muri e monumenti.

Bad Exorcist vuole essere una critica al nostro mondo. Seppur può risultare a volte troppo esagerata la volgarità con cui è raffigurata, è proprio questo che la caratterizza ovvero uno sguardo spietato e sarcastico verso ciò che ci circonda oltre a un perversa e divertente evasione dalla realtà.


Seguici su InstagramTikTokFacebook e Telegram per sapere sempre cosa guardare!

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Sostieni la cultura giovane, libera e indipendente: iscriviti al FR Club

Dal 1995 inseguo sogni e mostri. Che siano di plastilina o di pixel. Quando mi fermo scrivo poesie, giro qualche video e se riesco mi riposo cucinando una torta di ciliegie con un buona tazza di caffè. A volte mi riposo tra un noir e un anime.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.