fbpx
Gorillaz Netflix

Gorillaz, Netflix annuncia il film della band

Tutto quello che sappiamo del progetto Netflix dedicato alla band elettronica

3 minuti di lettura

Se si dicesse Feel Good Inc., Clint Eastwood, o se si parlasse di una band di quattro personaggi 2D un po’ particolari, cosa verrebbe in mente? Se la risposta è i Gorillaz, avete centrato in pieno di chi si sta parlando.

Il gruppo creato dalle menti geniali di Damon Albarn, leader dei Blur, e dal fumettista Jamie Hewlett, è formato dal cantante-tastierista 2D, dal bassista e fondatore del gruppo Murdoc Niccals, da Noodle (chitarrista) e Russel Hobbs (batterista).

I Gorillaz fanno un film

Dalla loro creazione nel 1998 nella stanza di un appartamento a Notting Hill, quello dei Gorillaz è stato un successo mondiale dietro l’altro e, dopo l’ultimo EP intitolato Song Machine, Season One: Strange Timez, oggi tornano in scena con una gran sorpresa: è stato ufficialmente annunciato il film interamente dedicato alla virtual band.

A darne la notizia è stato proprio Albarn che in un tweet ha detto: “Sono a Los Angeles perché stiamo realizzando un lungometraggio sui Gorillaz con Netflix. Avremo una sessione di scrittura a Malibu questo pomeriggio…”. In cantiere da diversi anni, il film diventa ora realtà e approderà alla fine su Netflix.

Purtroppo, nonostante la conferma ufficiale da parte del leader dei Blur, non sembrano esserci stati altri annunci e quindi per ora nessun dettaglio su titolo, trama o possibili date di uscita e di inizio lavori, è trapelato. L’unica notizia certa è che al momento il team Netflix e Albarn siano in fase di scrittura della sceneggiatura.

Possibili sorprese dal film dei Gorillaz

Si sa, la band non ha proprio nulla di tranquillo. Abbiamo visto negli anni sostituzioni e incarnazioni variopinte. Come non ricordare infatti la sostituzione del chitarrista Noodle con Cyborg Noodle per vicissitudini della trama o ancora l’entrata nel gruppo di Ace, membro de la Banda dei Verdastri de Le Superchicche, in sostituzione di Murdoc finito in carcere?

Per non parlare del progetto Song Machine lanciato come serie audiovisiva per promuovere la nuova deriva musicale del gruppo. Il primo episodio della serie è uscito su YouTube lo scorso ottobre 2020, e conteneva il primo singolo Momentary Bliss, scritto insieme agli Slaves e al rapper Slowthai.

I Gorillaz non sono nuovi a questo genere di sfide e per stessa affermazione di Albarn, i loro video animati sono quasi al livello dei film dello Studio Ghibli.

Detto ciò, cosa ci potremo aspettare da questo film? Sarà centrale la musica? Oppure vedremo aspetti particolari della vita dei nostri artisti? Tante domande, ma zero risposte. Sembra però che date le premesse, potremo aspettarci qualche novità per nulla scontata.


Seguici su InstagramFacebook e Telegram per sapere sempre cosa guardare!

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Sostieni la cultura giovane, libera e indipendente: iscriviti al FR Club

Classe 1996. Siciliana trapiantata a Roma, mi sono innamorata dei libri e delle storie narrate da bambina. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione, ho intrapreso il mio viaggio all'interno del mondo dell'editoria.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

[streamweasels layout="status" channels="npcmagazine" game="" team="" ]