fbpx
Edward Hopper

Il meglio della settimana da Frammenti

5 minuti di lettura

Ogni settimana selezioniamo gli articoli e gli approfondimenti più significativi da Frammenti, rivista online di attualità e cultura edita, come NPC Magazine, dall’associazione culturale Il fascino degli intellettuali.


Il Mago di Maugham, se l’amore e la volontà diventano magia

Chiunque conosca William Somerset Maugham, probabilmente lo conoscerà per il suo romanzo più popolare, Il velo dipinto, da cui sono stati tratti negli anni anche diversi film, l’ultimo dei quali con due interpreti d’eccezione: Naomi Watts e Edward Norton (2006). Meno noto è invece Il mago (acquista), di cui lo stesso Maugham non serbò un buon ricordo dal momento che, rileggendolo a distanza di anni, affermò di averne dimenticato quasi completamente il contenuto e di trovare la sua scrittura «ampollosa ed enfatica». Questa affermazione stupisce perché il contenuto non è di quelli che si possano dimenticare facilmente, né lo è Aleister Crowley, l’eccentrico personaggio che ispirò all’autore il mago del titolo. […] Continua a leggere su Frammenti Rivista


I nottambuli di Edward Hopper, solitudine americana

Un quadro magnetico, in cui ci siamo imbattuti tutti almeno una volta. Un quadro che riesce a far sentire lo spettatore dentro e fuori la scena al tempo stesso. Stiamo parlando de I nottambuli di Edward Hopper (1882-1967), pietra miliare del Realismo americano ed emblema della paradossale solitudine dell’uomo contemporaneo nelle metropoli. […] Continua a leggere su Frammenti Rivista


La fragilità degli onesti di Francesco Lisbona: il dolore si supera insieme

Nell’agosto 2020 è uscito il romanzo La fragilità degli onesti (acquista) di Francesco Lisbona, classe 1995, ideatore di un omonimo sito web culturale. Il protagonista del romanzo è il giovane Victor, studente francese di Medicina che sceglie Firenze come meta del suo anno in Erasmus. Il capoluogo toscano rappresenta per lui anche una via di fuga dalla forte depressione con cui aveva lottato dopo il suicidio della fidanzata Marilène. L’ambientazione regina del romanzo è il collegio di Sant’Acario, guidato dal burbero padre Felice e popolato da un’umanità derelitta che, però, rifiuta di arrendersi a una vita che è stata fin troppo ingrata. […] Continua a leggere su Frammenti Rivista


Cibo e sesso in letteratura: dalla tavola al letto, 4 ricette tratte da celebri romanzi

Virginia Woolf in Una stanza tutta per sé scrisse una grande verità: «non si può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non si è cenato bene». E se questa è una realtà che si adatta perfettamente alla vita di tutti i giorni, non c’è da stupirsi se, anche nella letteratura, ritroviamo lo stesso concetto. Quante volte abbiamo incontrato i nostri personaggi preferiti gustarsi un pantagruelico banchetto, o gustarsi un tè in piena regola? Quante volte avremmo voluto unirci a loro, inzuppando madeleine o gustando lokum serviti in una «grande scatola rotonda, legata con un nastro di seta verde»? Ma al di là della semplice golosità, è innegabile quanto una descrizione di una pietanza, sia dolce o salata a seconda dei gusti, possa stuzzicare la nostra fantasia, anche su un piano erotico. Cibo e sesso sono da sempre connessi, basti pensare ai menù afrodisiaci che consultiamo per preparare una cena romantica o alle semplici associazioni mentali che siamo portati a fare come ad esempio “pelle liscia come una pesca”, “ti mangerei con gli occhi” o aggettivi come insaziabile che ha un doppio significato molto esplicito. […] Continua a leggere su Frammenti Rivista


Seguici su Instagram, Facebook, Telegram e Twitter per sapere sempre cosa guardare!

Redazione NPC

NPC - Nuovo Progetto Cinema

Film e Serie TV come non li hai mai letti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.