fbpx
Scream ghostface

Scream ha 26 anni e ancora tanto da dire

5 minuti di lettura

Esatto, sono ben 26 anni che Scream è stato prodotto (anche se in Italia abbiamo potuto goderne la visione solo dal 1998).

Wes Craven ha sempre dimostrato di carpirne di cinema e di amare il genere horror a tal punto da riuscire a sviscerarlo e miscelarlo a suo piacimento. Già con il suo esperimento di metacinema in Nightmare – Nuovo Incubo del 1994, Craven aveva dato una boccata d’aria fresca al cinema di genere, ma con Scream nel 1996 dettò nuove regole per quello che sarebbe diventato il cinema slasher moderno, ribadendo però una volta per tutte cosa lo aveva caratterizzato fino a quel momento.

Così Wes Craven mise parola su cliché, dinamiche e trame del cinema Slasher, creando un vero e proprio film che insegnasse tutto quello che c’era da sapere sul genere. Incontrando la sceneggiatura di Scream, scritta da Kevin Williamson (che vinse anche il Saturn Award grazie a quest’opera) Craven ha trovato il mezzo perfetto per dare avvio al futuro del cinema slasher e chiudere così alcuni vecchi canoni. Ironizzando infatti su dinamiche, comportamenti dei personaggi, e modificando per sempre la figura del killer, il cinema slasher non è più stato lo stesso.

Scream, la trama del film del 1996

Scream Sidney Prescott

Sidney Prescott (Neve Campbell) è una liceale che sta per affrontare l’anniversario dell’assassinio di sua madre da parte di un misterioso killer, quando cominciano ad avvenire strani omicidi tra i giovani della sua scuola. L’assassino è “Ghostface”, un killer mascherato che comincia a mietere vittime e a tormentare Sidney, con il chiaro obiettivo di prendersi gioco di lei in un sadico gioco fatto di omicidi e perversioni.

Una trama tutto sommato riconducibile a svariati film di genere slasher. Ma andiamo ad analizzare il perché Scream è stata una vera e propria rivoluzione del cinema di genere.

I cliché dei film slasher – un film che fa da “manuale”

Per la prima volta vediamo che i cliché vengono ben definiti ed elencati, facendo da cardine e da raccordo nelle fasi di Scream. Venendo bene esposte allo spettatore, quest’ultimo si rende conto di come le dinamiche del genere slasher siano così tanto definite e concrete da rendere ogni trama di genere lineare e ben definita.

In modo ironico Craven e Williamson sembrano voler dimostrare che comunque queste dinamiche hanno sempre funzionato e funzionano anche per il loro progetto, per poi gettarle al fuoco nel finale, spezzandole dopo aver dimostrato la loro esistenza.

L’imperfezione del killer (con spoiler)

Scream villain

Negli anni ’80 siamo stati abituati a killer infallibili, implacabili, inarrestabili, addirittura alcuni invincibili o immortali, con forza sovraumana. In Scream anche questo cambia. Ghostface (o chi ne fa le veci) è un killer goffo, fallibile. In Scream vediamo infatti il killer inciampare, prendere calci e pugni dalle vittime rimanendo intontito, lo vediamo addirittura battere in ritirata. Questo “umanizzare” così tanto il killer permette allo spettatore di immedesimarsi ulteriormente nella trama del film, che risulta quindi più verosimile.

Scream protagonisti

Ecco un’altra grande rivoluzione che Scream ha portato al genere slasher, ovvero l’identità del killer. Abituati infatti a serial killer con nomi e cognomi (ricordiamo ad esempio Michael Myers, Jason Voohrees che nel corso delle loro rispettive saghe sono rimasti invariati) qui troviamo Ghostface che non ha una sola identità, bensì due! 

Essendo più persone a indossare una maschera e a compiere gli omicidi, la maschera di Ghostface diviene un simbolo e non più un identificativo. Vedremo infatti in tutti i sequel della saga che il killer sotto la maschera sarà sempre qualcuno di diverso.

Quando esce Scream 5?

Scream 5

Scream è un film satirico verso il genere horror, che ha però rivoluzionato infondendone nuova linfa. Inoltre, i suoi sequel continuano sulla stessa strada, funzionando allo stesso identico modo, divenendo quindi una saga che non ha mai zoppicato, forse anche grazie a Wes Craven che ha continuato ad essere il regista per tutti e quattro i film. Adesso che purtroppo Craven è venuto a mancare, dobbiamo confidare che Scream 5 atteso nei cinema per il 12 gennaio 2022, sappia in un qualche modo mantenere il suo stile unico e inconfondibile.


Seguici su InstagramFacebook è Telegram per sapere sempre cosa guardare!

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Sostieni la cultura giovane, libera e indipendente: iscriviti al FR Club

Siamo Saverio e Tina, due ragazzi cresciuti con la passione dell'horror in tutte le sue forme. Viaggiando tra libri, fumetti e cinema, siamo arrivati a creare una pagina in cui parliamo di orrori reali e di finzione, di tutte le arti che riguardano o trattano il genere, provando ad esplorare ogni lato e costola di questo genere che amiamo tanto, condividendo questa passione con tutta la community che abbiamo creato negli anni.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

[streamweasels layout="status" channels="npcmagazine" game="" team="" ]