fbpx

Venezia77, il programma della rassegna Classici Fuori Mostra

5 minuti di lettura

In attesa di Venezia77, la Biennale di Venezia annuncia il programma ufficiale della rassegna Classici Fuori Mostra. La prima edizione di questo Festival permanente del cinema restaurato avrà luogo tra il 24 luglio e il 30 agosto, a Venezia. Dodici capolavori del passato saranno proposti in quest’arco di tempo, ogni venerdì e sabato alle 21 all’Arena Giardini della Biennale. La rassegna avrebbe dovuto tenersi al Cinema Rossini, tra marzo e maggio scorsi, ma l’emergenza Covid-19 ha impedito il regolare svolgimento dell’iniziativa. Il programma viene ora riproposto all’Arena Giardini, invariato.

Leggi anche:
Venezia 77, Anna Foglietta madrina del Festival

 Classici Fuori Mostra Venezia 77

I film sono proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano. Si tratta di un’accurata selezione dei migliori film recentemente restaurati dalle cineteche e dalle società di produzione nel mondo. Il biglietto per le proiezioni costerà 8 euro, ma gli studenti pagheranno solo 2,50 euro, con possibilità di acquistare un abbonamento da 20 euro. Le agevolazioni hanno lo scopo di permettere ai giovani di avvicinarsi alla storia del cinema attraverso alcuni grandi film del passato.

Leggi anche:
Sì al Festival di Venezia, ma con qualche novità

Il Direttore Artistico di Venezia77 parla di Classici Fuori Mostra

Classici Fuori Mostra Venezia77

«Il crescente successo della sezione Venezia Classici che ha fatto registrare la massima partecipazione di spettatori nel corso dell’ultima edizione della Biennale Cinema, conferma l’esistenza di un pubblico fortemente interessato alla riproposta di film classici del patrimonio storico mondiale. La possibilità di vedere o rivedere sul grande schermo opere che hanno segnato lo sviluppo del linguaggio e dell’estetica della Settima Arte costituisce un’occasione preziosa per il pubblico in generale, mentre si arricchisce di contenuti formativi per gli studenti in particolare. Nasce da queste considerazioni l’idea di una rassegna dal titolo Classici fuori Mostra, che si propone come un appuntamento inteso a prolungare nel tempo il piacere della visione, che un festival si limita ad offrire nell’arco di pochi giorni»

Alberto Barbera, Direttore Artistico della Mostra del Cinema di Venezia

La sezione Venezia Classici, che fa parte della Mostra del Cinema, sarà ospitata all’interno del programma del festival Il Cinema Ritrovato, (promosso dalla Cineteca di Bologna, dal 25 al 31 agosto). In seguito, questa selezione di classici restaurati verrà riproposta a Venezia, insieme ad altri film.

Il programma completo

Classici Fuori Mostra Venezia77
  • 24 luglio – Don’t look now (A Venezia… un dicembre rosso shocking, 1973) di Nicolas Roeg, restaurato da StudioCanal e quella sera presentato dal regista Luca Guadagnino.
  • 25 luglio – Omaggio a Fulvio Roiter, in collaborazione con la Fondazione Roiter e il Comune di Venezia. A seguire Fat City (Città amara, 1971) di John Huston, restaurato da Sony Pictures Entertainment.
  • 31 luglio – A ciascuno il suo (1967) di Elio Petri, restaurato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino.
  • 1 agosto – Alien (1979) di Ridley Scott, restaurato da 20th Century Fox.
  • 7 agosto – Miracolo a Milano (1951) di Vittorio De Sica, restaurato dalla Cineteca di Bologna e Compass Film.
  • 8 agosto – Raining in the mountain (Pioggia opportuna sulla montagna vuota, 1979) di King Hu, restaurato da Taiwan Film Institute.
  • 14 agosto – The go-between (Messaggero d’amore, 1971) di Joseph Losey, restaurato da StudioCanal.
Classici Fuori Mostra Venezia77
  • 15 agosto – Kanal (I dannati di Varsavia, 1957) di Andrej Wajda, restaurato da Malavida Films.
  • 21 agosto – Dans la ville blanche (Nella città bianca, 1982) di Alain Tanner, restaurato dall’Association Alain Tanner e Cinémathèque Suisse.
  • 22 agosto – Detour (Deviazioni per l’inferno, 1945) di Edgar G. Ulmer, restaurato da Academy Film Archive e Film Foundation, in collaborazione con Cinémathèque Royale de Belgique, Museum of Modern Art e Cinémathèque Française, con finanziamenti per il restauro forniti da George Lucas Family Foundation.
  • 29 agosto – L’ape regina – Una storia moderna (1963) di Marco Ferreri, restaurato dalla Cineteca di Bologna.
  • 30 agosto – Toni (1935) di Jean Renoir, restaurato curato dalla Gaumont.

Seguici su Instagram, Facebook e Telegram per scoprire tutti i nostri contenuti!

Agata Iacopozzi

Classe 1998, capitata qui un po' per caso. Sono toscana ma studio al DAMS di Bologna. Ovviamente appassionata di cinema e futura disoccupata. Sono la prova che si può amare Godard indossando t-shirt di Star Wars.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.