fbpx
netflix-pubblicità-npcmagazine

Come funziona e quanto costa il nuovo abbonamento Netflix con la pubblicità

/
6 minuti di lettura

Il nuovo piano base con pubblicità introdotto da Netflix è attivo dal 3 novembre anche in Italia. Gli utenti che vogliono risparmiare e vedere le più vociferate Serie TV della piattaforma streaming, come Dahmer o Squid Game, possono ora farlo a un prezzo ridotto, ma con l’aggiunta di inserzioni pubblicitarie.

Ma quanto costa il nuovo piano base di Netflix? L’abbonamento a un prezzo agevolato sarà di 5,49 euro al mese, con la presenza di pubblicità.

Il piano base con pubblicità di Netflix è l’offerta più bassa della piattaforma. Attivando questo piano, si risparmia 2.5 euro in meno rispetto al Piano Base, accedendo di fatto allo stesso tipo di servizio: risoluzione in HD e fruizione dei contenuti da un solo dispositivo alla volta. Quanta pubblicità sarà però inclusa? Netflix ha dichiarato che verranno proposti 4 minuti di pubblicità per ogni ora di visione.

Nel piano Base con pubblicità manca la possibilità di fare il download dei contenuti. Ma non è tutto: alcuni titoli (circa il 10% del catalogo) non sono inclusi, e compaiono con un lucchetto. Premendoci sopra, Netflix ti invita a sottoscrivere un altro piano più costoso e senza pubblicità.

Parliamo di serie come House of Cards (che negli USA e in altri paesi è un Originale Netflix, in Italia uscì su Sky), Arrested Development e altri ancora. Il motivo di questa esclusione è semplice: la possibilità che vi fossero inserzioni pubblicitarie non era prevista nei contratti di licenza siglati quando questi titoli vennero acquisiti. Molti dei primi Original di Netflix, infatti, non erano prodotti dallo studio ma acquisiti da altri studios o canali. Negli otto mesi tra l’annuncio del piano Base con pubblicità e il lancio effettivo, Netflix ha revisionato contratti e ottenuto altri diritti per il proprio catalogo, ma non è riuscita a farlo per tutti i titoli.

Il piano base con pubblicità sarà disponibile, per ora, in dodici Paesi: Australia, Brasile, Canada, Corea, Francia, Germania, Giappone, Italia, Messico, Regno Unito, Spagna e Stati Uniti.

Netflix: come funziona il nuovo piano base con pubblicità

Netflix abbonamento pubblicità NPC Magazine

Netflix ha informato che chi si abbonerà a questo nuovo piano base dovrà guardare circa 3-4 minuti di pubblicità in media per ogni ora di contenuti visionati. In questo caso gli spot pubblicitari dureranno tra i 15 e i 30 secondi e saranno messi in onda prima e durante i film o gli episodi delle serie TV.

Per quanto riguarda la qualità, resterà la stessa del piano base, ovvero HD 720p. Inoltre, tramite il piano base con pubblicità, non sarà possibile scaricare i contenuti per la visione offline.

Siamo felici del debutto odierno del nuovo piano con pubblicità a 5,49 euro al mese in Italia.   

Il nuovo piano Base con pubblicità offre tutto quello che ami di Netflix, a un prezzo più economico, con alcune interruzioni pubblicitarie, e si aggiunge ai nostri piani di abbonamento attuali, offrendo ai consumatori più possibilità di scelta per accedere ai film e alle serie di cui tutti parlano.   

Tutto questo non sarebbe stato possibile senza il nostro partner pubblicitario, Microsoft, e i molti inserzionisti in tutto il mondo che hanno scelto di mostrare le loro pubblicità sul nostro servizio. Mentre non ci sono partner di lancio ufficiali o esclusive merceologiche, la pubblicità di Tiffany & Co. con protagonista Beyoncé è stata la prima a debuttare in Canada in occasione del lancio del nuovo piano l’1 Novembre. Inoltre, gli abbonati nei dodici paesi in cui arriva il piano Base con pubblicità possono aspettarsi di vedere pubblicità di alcuni dei brand più riconosciuti al mondo come GM, L’Oreal, McDonald’s, LVMH, Subway, Target, Heinz e Carnival Cruises. In Italia, ci saranno anche grandi brand come Barilla e Fiat.

Siamo ancora agli inizi, ma siamo molto soddisfatti dell’interesse finora dimostrato dagli inserzionisti e non potremmo essere più entusiasti di ciò che ci aspetta. Continueremo a imparare e a migliorare l’esperienza nel tempo.  

Perché Netflix ha deciso di introdurre la pubblicità?

Netflix abbonamento pubblicità NPC Magazine

Netflix ha visto rallentare la crescita degli abbonati in tutto il mondo e con il conseguente calo in borsa e calo nella capitalizzazione ha dovuto trovare delle risposte rapide da dare ai propri azionisti. L’aumento dell’ARM, ovvero il ricavo per ogni abbonamento, può avvenire quindi inserendo le pubblicità e diminuendo il prezzo di un modello di abbonamento che aveva già pochi vantaggi.

Che tipo di pubblicità si vedrà su Netflix?

Gli annunci saranno personalizzati a seconda delle informazioni che si fornirà a Netflix. Ci saranno ovviamente dei termini di servizio da accettare, e in caso di accettazione le pubblicità saranno basate sulle interazioni che si avrà con il catalogo di Netflix (ad esempio il genere di contenuti guardati).


Seguici su Instagram, Tik Tok, Twitch e Telegram per sapere sempre cosa guardare!

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Sostieni la cultura giovane, libera e indipendente: iscriviti al FR Club

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

[streamweasels layout="status" channels="npcmagazine" game="" team="" ]