fbpx
Ce l'ho corto frame

Ce l’ho Corto Film Festival 2021, torna il festival bolognese dedicato al cortometraggio

//
12 minuti di lettura

Per il terzo anno consecutivo, l’Associazione Culturale Kinodromo di Bologna organizza il Ce l’ho Corto Film Festival, un evento dedicato al mondo del cortometraggio in tutte le sue forme. Si torna in presenza, stavolta al TPO di Bologna, spazio informale e underground che riflette l’essenza di questo festival: il cinema come manifestazione da e per la gente. Rimane la possibilità di partecipare online grazie al sostegno di Open DDB, che permetterà la fruizione domestica di una selezione dei cortometraggi in gara. Il Ce l’ho Corto Film Festival inizierà domani, 24 novembre, e si concluderà sabato 27 novembre con le ultime proiezioni e la cerimonia di premiazione.

Conferenza stampa Ce l'ho corto
Foto di Agata Iacopozzi per NPC Magazine, ogni riproduzione è da riternersi riservata

Ben 60 i corti in gara, divisi in cinque sezioni. Alla sezione principale Ce l’ho Corto (corti di massimo 15 minuti, di registi emergenti under30 e non ancora distribuiti), si affianca la categoria dedicata al cortometraggio internazionale, che ha preso il nome di Kinocorto per rendere omaggio alle origini del festival. Si conferma la sezione Animazione, che ha avuto notevole successo lo scorso anno, e continua la collaborazione col collettivo Inside Porn, formato da Maria Giulia Giulianelli, Giulia Moscatelli e Arianna Quagliotto, che curano la sezione OFF Ce l’ho Porno (corti relativi all’esplorazione della sessualità sotto uno sguardo sex positive). La grande novità del 2021 è una sezione che accoglie esclusivamente videoclip musicali, denominata Video Killed the Radio Star. Sarà possibile assistere alla proiezione dei videoclip soltanto in presenza presso il TPO di Bologna, dalle 17.30 di sabato 27 novembre.

I cortometraggi disponibili alla visione in streaming (quest’anno, a livello mondiale) saranno visibili dalle 18 del 24 novembre fino alle 23.59 del 27 novembre. Il prezzo è di 5 euro (più eventuale offerta libera) per la visione dell’intera programmazione. L’accesso al TPO sarà invece aperto a chiunque, con possibilità di fare una donazione a sostegno delle attività del festival.

Proprio come un anno fa, noi di NPC Magazine seguiremo il Ce l’ho Corto Film Festival per raccontarvi i corti che davvero non potete perderei.

Tutti gli incontri e gli eventi del Ce l’ho Corto Film Festival 2021

ce l'ho corto film

Tornano i talk del Ce l’ho Corto, incontri con autori ed esperti del settore che si confrontano col pubblico e con artisti emergenti. Giovedì sera, dopo la proiezione dei corti della sezione Ce l’ho Porno delle 18, il collettivo Inside Porn dialoga con Diego Tigrotto (regista del corto NatiAnal Pornography in selezione), Lucio Massa
(produttore del corto in selezione Waiting di Morgana Mayer e organizzatore dell’Hacker Porn Film Festival), e Alithia Maltese (insegnante di bondage giapponese, divulgatrice e giurata della sezione) commenterà alcuni corti in programma proponendo punti di riflessione sulla sessualità e le sue rappresentazioni.

Venerdì sera sarà all’insegna della storia e della musica. Sound On dà appuntamento al pubblico alle 21: si tratta di un evento di sonorizzazione dal vivo, che quest’anno si svolgerà in collaborazione con la Fondazione Gramsci Emilia-Romagna. Per celebrare il centenario dalla nascita del PCI, la musicista, cantante e DJ Tullia Benedicta sonorizzerà 4 cortometraggi provenienti dall’archivio della Fondazione Gramsci e conservati nella Cineteca di Bologna.

L’ultima giornata del Ce l’ho Corto Film Festival insiste sul legame tra musica, cinema, animazione. Sabato 27 alle ore 15.30 ci sarà il Talk Short, un momento di dialogo tra industria cinematografica e artisti, stavolta dedicato al rapporto tra musica e immagini nei videoclip. Presente in sala anche il giovane fumettista Wallie, mentre Caparezza sarà in collegamento. A seguire, dalle 17.30 la proiezione della selezione di videoclip della sezione Video Killed the Radio Star, in attesa della premiazione dei corti vincitori dalle 20.30.

Di seguito, tutti i cortometraggi e gli eventi in programma, divisi per giornate.

Mercoledì 24 novembre dalle 18

Animazione, Vanishing di Silvia Gariglio (Italia, 2021, 34″)
Animazione, Horacio di Caroline Cherrier (Francia, 2020, 10’)
Ce l’ho Corto, ANTENNE di Mirko Fracassi (Italia, 2019, 12’41’’)
Ce l’ho Corto, How did we get here? di Luísa Bacelar (Brasile, 2021,4’ 6”)
Ce l’ho Corto, Sunshine di Martino Aprile (Italia, 2020,7’ 11’’)
Ce l’ho Corto, Tracce di Roberto Passaro (Italia, 2021,15’)
Kinocorto, Voci di Tommaso Ferrara (Italia, 2020, 15’)
Kinocorto, Marlon Brando di Vincent Tilanus (Olanda, 2020, 19’31’’)
Kinocorto, Jihad Summer Camp di Luca Bedini (Italia, 2021, 16’24”)
Kinocorto, Radio Freedom di Ismar Vejzovic e Bafl Sarhang (Olanda, 2021, 19”)


20.30 – 21.30 Pausa


Animazione, Der dicke Heinrich (Big Heinrich) di Kim Collmer e Lars Kreyssig (Germania, 2019, 4’)
Animazione, L’Amour en Plan di Claire Sichez (Francia, 2021,15’)
Ce l’ho Corto, Ed è subito sera di Lorenzo Maugeri (Italia, 2021,8’34’’)
Ce l’ho Corto, Bir Bardak Arzu (A Glass of Desire) di Yusuf Olmez (Turchia, 2021,14’37’’)
Ce l’ho Corto, E Vissero di Aldo Verde (Italia, 2020,12’48’’)
Kinocorto, The cloud is still there di Mickey Lai (Malesia, 2020, 18’)
Kinocorto, Schianti di Tobia Passigato (Italia, 2021, 17’)
Kinocorto, Vidange (Draining) di Guillaume Chevalier (Francia, 2021, 17’22”)

Giovedì 25 novembre dalle 18

Ce l’ho Corto, Cose da uomini di Silvia Cadoni (Italia, 2021,10’31’’)
Ce l’ho Corto, In Kazakistan non c’è il mare di Isabella Gallo (Italia, 2020,6’ 16’’)
Ce l’ho Corto, Rebel, Rebel di Elena Rebeca Carini (Italia, 2019,15’)
Ce l’ho Corto, AUNT di Tumi Bjartur Valdimarsson (Islanda, 2020, 7’ 30’’)
Animazione, Granny’s Sexual Life di Urška Djukić (Slovenia, 2021, 13’40’’)
Animazione, Girls talk about football di Paola Sorrentino (Italia, 2021, 7’22’’)
Kinocorto, Branka di Ákos K. Kovács (Ungheria, 2021, 20’)
Kinocorto, La Pescatora di Lucia Lorè (Italia, 2021, 15’)
Kinocorto, Stephanie di Leonardo van Dijl (Belgio, 2020, 15’)
Kinocorto, Hair Tie, Egg, Homework Books di Runxiao Luo (Cina, 2021, 18’)


dalle 21.30 CE L’HO PORNO a cura di Inside Porn


Ce l’ho Porno, Rubber di altSHIFT (Regno Unito, 7’39”)
Ce l’ho Porno, Piss off X di Henry Baker (USA, 19’57”)
Ce l’ho Porno, NatiAnal Pornographic di Diego Tigrotto (Italia, 5’53”)
Ce l’ho Porno, Urban Smut – episodio Fremde Zone di Katy Bit (Germania, 15’00”)
Ce l’ho Porno, Baby di Evie Snax (Germania, 7’59”)
Ce l’ho Porno, Pornlife 2.0 di Lily Liu/dirty dreaz (Germania, 9’50”)
Ce l’ho Porno, Human Time (part 1) di Marcus Quillan (Regno Unito, 14’44”)
Ce l’ho Porno, Waiting di Morgana Mayer (Italia, 1’00”)
Ce l’ho Porno, My Element Water di Swen Brandy Carnivore (Germania, 20’07”)
Ce l’ho Porno, Pink Lemonade di Mahx Capacity (USA, 17’31”)


A seguire dibattito con InsidePorn e Lucio Massa, Diego Tigrotto e Alithia Maltese

Venerdì 26 novembre dalle 18

Ce l’ho Corto, Cheese di Claudio Giusti (Italia, 2021, 10’)
Ce l’ho Corto, Ritratto In Piccoli Pezzi di Leonardo Migliaretti (Italia, 2020, 4’ 08’’)
Ce l’ho Corto, The End of Originality di Laura Zayan (Danimarca, 2021, 9’48”)
Ce l’ho Corto, Un giorno felice di Francesco Tavoloni (Italia, 2020, 11’)
Animazione, Forgotten di Mawrgan Shaw (Canada, 2021, 4’23’’)
Animazione, Through the Cymbals I Will Watch di Karlo Corona e Lorène Yavo (USA, 2021, 7’30’’)
Animazione, Sogni al campo di Magda Guidi e Mara Cerri (Francia, 2020, 8’41’’)
Animazione, 311 di Rachel Bavaresco (Stati Uniti, 2021, 3’25’’)
Kinocorto, The Nightwalk di Adriano Valerio (Italia, 2021, 15’)
Kinocorto, Techno, Mama di Saulius Baradinskas (Lituania, 2021, 18’)
Kinocorto, A Moment of Magic di Andrea Casadio (Italia, 2021, 19’35”)
Kinocorto, Coo-Coo di Svetlana Belorussova (Russia, 2021, 19’10”)


dalle 21. 30 SOUND ON – CENTO ANNI DALLA NASCITA DEL PCI
in collaborazione con Fondazione Gramsci Emilia-Romagna

Sabato 27 novembre dalle 15.30

TALK SHORT – Video Killed The Radio Star
Un panel che tratta il tema del rapporto tra musica e immagini nel videoclip, e in particolare in quello
di animazione, raccontando le nuove tecniche anche attraverso l’analisi di alcuni progetti presentati
dagli ospiti.
Intervengono Wallie – Disegnatore fumettista, Jambo – Produttore per Interlinea, Giacomo Guccinelli –
Docente Animazione per TheSign Academy, Caparezza – in collegamento online


dalle 17.30
Video Killed the Radio Star, LUS U di René Mühlberger (Austria, 2021, 4’)
Video Killed the Radio Star, Winter child di Lorenzo Massa (Italia, 2021, 3’40’’)
Video Killed the Radio Star, Dye It Gold di Emby Alexander (Stati Uniti, 2021, 3’38’’)
Video Killed the Radio Star, SHE DOESN’T KNOW WHO I AM di Tomas Rigoni (Italia, 2021, 3’46’’)
Video Killed the Radio Star, SATURN di Bill Denbrough, Mallard (Italia, 2021,4’15’’)
Video Killed the Radio Star, A perdere di Viola Mancini (Italia, 2021, 4’42’’)
Video Killed the Radio Star, The Sailor di Federico Borghesi (Gran Bretagna, 2020, 3’48’’)
Video Killed the Radio Star, My Own Words di Francesco Stampati e Antonio Cavallini (Italia, 2021,
3’40’’)
Video Killed the Radio Star, Black sheep di Gianvincenzo Pugliese (Italia, 2020, 3’)
Video Killed the Radio Star, Maradona di Stefano Keen Maggiore (Italia, 2021, 3’35”)


20.30 PREMIAZIONI E BRINDISI FINALE


Seguici su InstagramFacebookTelegram e Twitter per sapere sempre cosa guardare!

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Sostieni la cultura giovane, libera e indipendente: iscriviti al FR Club

Agata Iacopozzi

Classe 1998, capitata qui un po' per caso. Sono toscana ma studio al DAMS di Bologna. Ovviamente appassionata di cinema e futura disoccupata. Sono la prova che si può amare Godard indossando t-shirt di Star Wars.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.