fbpx
Barry

Barry, su Sky la serie sul killer che voleva fare l’attore

5 minuti di lettura

È finalmente disponibile anche in Italia, su Sky e NOWTV, la prima stagione della pluripremiata SerieTV statunitense Barry, ideata da Alec BergBill Hader, che ne è anche il protagonista.

Nel 2018, il ruolo ha regalato al comico e sceneggiatore l’Emmy per il Miglior attore protagonista in una serie comedy. A ricevere diversi riconoscimenti anche un altro componente del cast: Henry Winkler (il leggendario “Fonzie” di Happy Days).

Un’altra ultima volta

Barry
HBO

Barry è un Marine che, tornato dall’Afghanistan, è alla ricerca di qualcosa che sia in grado di colmare il vuoto che sente dentro di sé. Così, convinto che le sue uniche capacità siano quelle apprese nell’esercito, l’uomo trova “lavoro” come killer di “cattivi” su commissione.

Fin dal primo episodio, però, Barry giura di voler uscire dal giro: desidera rifarsi una vita e trovare il proprio scopo – uno che, possibilmente, non includa uccidere persone. Nonostante i suoi desideri, però, il protagonista sembra non riuscire a liberarsi di un fardello che si fa ogni giorno più pesante, in un susseguirsi di “ultimi omicidi” troppo simili all’ultima sigaretta di Zeno Cosini, dai risvolti a volte tragici, altre volte inaspettatamente comici.

Una dark comedy con una marcia in più

Barry
HBO

La forza di Barry, infatti, risiede proprio nell’inusuale e straniante commistione tra spietata satira, umorismo genuino e disturbante violenza. Non c’è un tono che prevalga sull’altro, tanto che lo spettatore si trova – gradevolmente – smarrito, incapace di prevedere che cosa succederà dopo: una ridicola gag o una truculenta sparatoria?

Certo, Barry non è la prima SerieTV a combinare umorismo e toni dark, ma c’è una qualità che la rende diversa dalle altre: la gravità dei momenti drammatici. Mentre, in genere, nelle dark comedy l’umorismo pervade anche le scene che mostrano avvenimenti in sé tragici, ostacolando il coinvolgimento emotivo dello spettatore, Barry è disseminata di situazioni intense in cui la comicità è del tutto assente, creando un’alternanza di toni costantemente e piacevolmente imprevedibile

I personaggi di Barry come colonna portante

HBO

Il (forse) ultimo incarico di Barry lo porta a scoprire un corso di teatro e, rimasto affascinato dall’arte del palcoscenico, l’uomo inizia una doppia vita, alternando all’occupazione del killer quella dello studente di recitazione. Da una parte traffico di droga e malavitosi ceceni, dall’altra esercizi di mimica e wannabe attori. Due realtà che, inaspettatamente, presentano dei tratti comuni – gerarchie interne, conflitti tra membri; due gruppi dei cui componenti emerge prima di tutto l’umanità. I personaggi di Barry, infatti, seppur spesso presentati come delle “macchiette”, nel rispetto dei canoni dello stile comedy, risultano tuttavia avere un proprio spessore. La scrittura in prevalenza leggera della SerieTV non priva i suoi protagonisti di una autenticità che li salva dalla bidimensionalità di cui spesso soffrono le “maschere comiche” di molti prodotti televisivi.

Come satira vuole, non tutti i personaggi di Barry possono dirsi credibili, ma, confidando nella sospensione dell’incredulità da parte dello spettatore, la SerieTV dà vita a caratteri e situazioni capaci di divertire, così come di emozionare.

Il personaggio di Barry, poi, è molto complesso. Da una parte il rimorso per le vite strappate e il tartassante senso di colpa (frequenti i riferimenti a Macbeth), dall’altra l’incoerente contrasto tra intenzioni e azioni: ne emerge un’essenza caleidoscopica che fa sì che non sia facile né tifare per lui, né sperare che qualcuno gli faccia pagare le conseguenze di ciò che ha fatto. Ci sono momenti in cui si è portati a sperare che l’uomo riesca a rifarsi una vita, per poi pensare, subito dopo, “Ehi, aspetta: ha ammazzato delle persone”.

Non è finita qui

HBO

Gli otto episodi (di mezz’ora circa) della prima stagione di Barry sono ora disponibili su Sky e (fortunatamente) si dovrà aspettare ancora poco per la messa in onda della seconda stagione, che uscirà in Italia il 3 maggio 2021, su Sky Atlantic.

Riuscirà Barry a far sì che l’ultimo colpo sparato sia davvero l’Ultimo?


Seguici su InstagramFacebookTelegram e Twitter per sapere sempre cosa guardare!

Cristina Sivieri

Classe 1996. Laureata in Filologia Moderna, ama stare in compagnia degli altri e di se stessa. Adora il mare e le passeggiate senza meta. Si nutre principalmente di tisane, lunghe chiacchierate e pomeriggi al cinema.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.