fbpx
Falcon & and the winter soldier

The Falcon and the Winter Soldier, verità vecchie e nuove nel penultimo episodio

9 minuti di lettura

Verità è il quinto episodio di The Falcon and the Winter Soldier, la miniserie targata Disney sulle avventure di Falcon (Anthony Mackie), Bucky (Sebastian Stan) e tanti altri personaggi Marvel. Lo show è in dirittura d’arrivo, l’ultimo appuntamento è previsto per venerdì prossimo, come sempre su Disney+.

La serie, che si è distinta per i combattimenti sensazionali, l’attenzione alle tematiche sociali e l’ottima caratterizzazioni di buoni e cattivi, continua su questa linea. Con il gran finale alle porte, torna in primo piano il rapporto tra i due protagonisti e torna a galla con insistenza il vuoto di valori lasciato dalla scomparsa di Steve Rogers. Gli showrunner non perdono tempo e preparano il pubblico alla conclusione, gettando le basi per gli avvenimenti che ci aspettano nel finale di stagione.

falcon winter soldier cinque

L’episodio riparte da dove ci eravamo lasciati: lo scudo insanguinato di Captain America. L’omicidio di un membro dei Flag Smashers da parte di John Walker (Wyatt Russell) ha segnato un punto di svolta nella serie: se da un lato John si ritrova sollevato dall’incarico mentre si autoconvince di aver fatto la cosa giusta, da un altro lato Sam si rende conto della situazione drammatica nata, in fondo, dalla sua rinuncia allo scudo.

Come se non bastasse, Sam incontra Isaiah Bradley (Carl Lumbly), il supersoldato nero già apparso negli scorsi episodi. Rancoroso e con una storia drammatica alle spalle, Isaiah racconta a Falcon quello che il governo gli ha fatto, spingendo il nostro eroe a riflettere sul suo ruolo nel mondo e sulle sue scelte. Intanto i Flag Smashers preparano e mettono in atto un grande colpo.

The Falcon and the Winter Soldier: l’evoluzione di Captain America

falcon and the winter soldier

L’episodio si apre con un momento di grande pathos: Sam e Bucky attaccano John Walker per togliergli lo scudo di cui evidentemente non si è dimostrato degno, ma egli è sconvolto dalla rabbia e ancora sotto shock, per niente intenzionato a privarsene. Dopo un cruento combattimento (che di disneyano ha ben poco vista la violenza di certe scene, che fanno saltare sulla sedia), lo scudo torna finalmente nelle mani di Sam. Tuttavia, il Cap magistralmente interpretato da Wyatt Russell (anche in questo episodio dà prova di essere una bella scoperta) è destinato a rimanere fino alla fine.

È chiaro ormai che sia psicologicamente inadatto a ricoprire un ruolo delicato come quello di Captain America, per di più in seguito alla perdita di un caro amico e collega. Ciò nonostante, Walker si è autoconvinto di essere il Captain America perfetto (complici un sistema militare che lo ha plasmato per essere un bravo soldatino e tutto il macchinario mediatico che si è mosso in suo favore quando ha ricevuto il costume di Cap). Il giovane coraggioso dagli occhi azzurri e i capelli biondi, che diceva di non voler sostituire Steve Rogers ma di limitarsi ad onorarlo degnamente, appare ora come un concentrato di arroganza e brama di potere, forse accentuate dall’effetto del nuovo siero del supersoldato.

Senza scudo e congedato con disonore ma dotato di capacità ben oltre la media, John ha tutto il potenziale per allearsi col prossimo villain di turno e passare al lato dei cattivi. E pensare che c’era chi pensava fosse un carismatico attore pagato per rivestire il ruolo di Captain America in pubblico.

Il primo Captain America nero ci sarà?

falcon winter soldier

È risaputo che i veri eroi sono quelli che non vogliono esserlo a tutti i costi, coloro che non sono vittime di deliri di potere e che non conoscono derive autoritarie ma solo giustizia e integrità morale. Il Captain America ideale lo aveva già individuato Steve Rogers ed è senza alcun dubbio Falcon.

Nella puntata precedente ci venivano mostrate più volte la sua onestà, la sua etica volta al Bene. Sam Wilson è estraneo a crudeltà e spargimenti di sangue, è un semplice soldato che fa il suo dovere agendo secondo un codice morale puro (lo si vede dal suo sguardo inorridito di fronte allo scudo cosparso di sangue). Restio ad accettare il passaggio di testimone e diventare così il nuovo Captain America, Sam aveva dato via il simbolo di quel fardello, lo scudo donatogli da Steve. Il precipitare della situazione però lo ha spinto a tornare sui suoi passi.

È cruciale l’incontro con il supersoldato Isaiah Bradley, una sorta di Captain America nero, oggetto di ingiustizie, sperimentazioni disumane e discriminazioni razziali nonostante il servizio svolto per il Paese. Il momento in cui Isaiah racconta a Falcon la sua storia dà vita ad una delle scene più commoventi della serie. Ancora una volta il razzismo sistemico statunitense è al centro della discussione: Isaiah crede che i bianchi non vorranno mai un Captain America diverso dallo stereotipo del principe azzurro.

Nel mondo del MCU (come nel nostro, quello reale, invaso dal razzismo) la scelta di un non-caucasico come emblema della giustizia americana sarebbe un segnale molto forte per il mondo e per gli Stati Uniti.

The Falcon and the Winter Soldier, in attesa del gran finale

falcon winter soldier flag smashers

Com’è logico pensare, il quinto episodio getta le basi per la fine di The Falcon and the Winter Soldier. Falcon sembra ormai deciso a rimettere in piedi la famiglia distrutta dai problemi economici e ad accettare lo scudo di Captain America, Bucky sembra trovare un po’ di pace. Un dialogo riporta il focus sul rapporto Sam-Bucky, che appare sempre spigoloso, con scambi di battute pungenti e ironiche, ma più stabile e amichevole. Paiono lontani i giorni delle litigate accese e delle sedute di terapia di coppia improvvisate. Adesso che le divergenze tra i due sono appianate, possono fare squadra contro un nemico comune.

Zemo (Daniel Brühl) sembra aver lasciato la serie, dato che le guardie reali wakandiane lo hanno arrestato, ma i Flag Smashers sono sempre in azione e vogliono colpire al più presto. Stanno organizzando un grosso attentato e il piano è già in corso durante questo episodio. La sesta puntata sarà la resa dei conti per loro e forse per il misterioso Power Broker, la cui identità è ancora ignota.

Senza contare John Walker, ormai difficilmente annoverabile nella schiera dei buoni. La speranza del pubblico è quella di vedere finalmente un Sam Wilson nelle vesti di Captain America, magari con Bucky al suo fianco, entrambi impegnati in un bel combattimento in cui si passano lo scudo e lottano insieme.


Seguici su InstagramFacebookTelegram e Twitter per sapere sempre cosa guardare!

Agata Iacopozzi

Classe 1998, capitata qui un po' per caso. Sono toscana ma studio al DAMS di Bologna. Ovviamente appassionata di cinema e futura disoccupata. Sono la prova che si può amare Godard indossando t-shirt di Star Wars.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.