fbpx
è stata la mano di dio polemiche

È stata la mano di Dio sotto accusa, polemiche per l’uscita del film in sala

Cosa sta succendo con gli esercenti

12 minuti di lettura

A poco meno di un mese dall’uscita del film È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino, scoppiano le polemiche in molte sale cinematografiche italiane. Ricordiamo che, il film in uscita il prossimo 15 dicembre su Netflix, era stato messo in programmazione in anteprima nelle sale scelte già dal 24 novembre. Ma qualcosa è andato storto e a ridosso dell’uscita del film in sala la programmazione in molte sale è stata annullata.

È stata la mano di Dio: la candidatura all’Oscar

A quanto pare è stata proprio la candidatura all’Oscar come miglior film internazionale a cambiare le carte in tavola. Questa insieme alla vittoria del Gran Premio della Giuria, del premio Mastroianni a Venezia e dell’Oscar per La Grande Bellezza avevano creato un certo hype per un’uscita ampia del film al cinema.

Per questo molte sale si erano dette disponibili ad inserire il film in programmazione e in alcuni casi era cominciata anche la prevendita dei biglietti. La speranza dei cinema italiani era di poter approfittare del fatto che gli esercenti chiudessero un occhio sulle finestre cinematografiche, a causa del particolare momento storico in cui ci troviamo. Basti pensare all’uscita in contemporanea in streaming e in sala di Black Widow o ai tempi ridotti addirittura ad un mese come nel caso di Encanto. Per il film di Sorrentino non sarà così.

È stata la mano di Dio: le polemiche dei cinema e le risposte della distribuzione

Si vocifera che il film sarebbe dovuto uscire in un numero discreto di copie, ma tale numero sarebbe stato ridimensionato. A smentire la voce è stata proprio Lucky Red che spiega:

[…] I cinema previsti erano 250, una previsione basata sull’importanza e la rilevanza del film di Paolo Sorrentino. Lo storico di uscita dei film Netflix in Italia è stato in media inferiore alle 50 copie. Nell’ultima settimana abbiamo ricevuto richieste in eccesso rispetto a questa cifra.

Nessuna riduzione perciò, ma le polemiche non cessano e alcune sale si dicono deluse dal comportamento della casa di distribuzione. Il cinema comunale di Pietrasanta (Lucca) afferma:

Come gestione della sala esprimiamo il nostro dispiacere e disappunto per tale comportamento messo in opera dalla società diretta dal signor Occhipinti. Certamente ci rendiamo conto di essere una “piccola” monosala di provincia con uno scarso potere di contrattazione e dunque ci faremo una ragione di quanto successo e continueremo il nostro lavoro ed impegno. Ci scusiamo per questo disguido, che assolutamente non è dipeso da noi, e stiamo lavorando in queste ore per recuperare dei film da programmare che possano incontrare il vostro interesse.

Sdegno anche dall’Excelsior Cinema&Teatro di Cesano Maderno che in un lungo post annuncia la cancellazione del film dalla programmazione:

La nostra Sala avrebbe dovuto programmare, dal 26 novembre, il nuovo film di Paolo Sorrentino “È stata la mano di Dio”. Per decisione non nostra, purtroppo, non lo potremo far vedere. È dalla sua presentazione al Festival del Cinema di Venezia che ci siamo attivati per contrattualizzare la programmazione alla sua uscita nelle Sale. Da circa un mese lo stiamo annunciando, convinti della sua grande qualità artistica e commerciale. Il momento è ancora molto difficile per il cinema in sala e le incertezze sono ancora tante a causa della pandemia. Questo film, come altri, è importante per far vivere il cinema nei cinema. Venerdì 19 novembre alle 17:30, a quattro giorni dall’uscita nelle Sale, ci viene comunicato che è stato deciso di limitare il numero di copie con le quali il film uscirà nei cinema: ben 150 schermi in tutta Italia, con particolare e chirurgico accanimento nei confronti della Sale di provincia come la nostra. Pertanto, la programmazione del film “È stata la mano di Dio”, di Paolo Sorrentino, all’Excelsior di Cesano Maderno è stata cancellata.

O ancora queste le parole espresse da la Sala degli Artisti di Fermo:

“La Sala degli artisti di Fermo avrebbe dovuto programmare, dal 25 novembre, il nuovo film di Paolo Sorrentino È stata la mano di Dio. Il film è distribuito da Netflix, attraverso la Lucky red, con la cui agenzia locale il era stato contrattato e messo in calendario da tempo. Sulla base di questa contrattazione la Sala degli artisti ha programmato dal 18 Novembre il film Il potere del cane, sempre distribuito da Netflix attraverso Lucky Red. Venerdì 19 Novembre ci viene comunicato che Netflix ha deciso di limitare il numero di copie con le quali uscire nei cinema e pertanto la programmazione alla Sala degli artisti è annullata. Senza discutere, senza alcun margine per parlarne. A una settimana dalla programmazione, dopo che era iniziata la promozione del film e dopo che ci era stato fatto montare un altro film della stessa distribuzione. […].”

Parole dure alle quali Lucky Red risponde: “L’unica richiesta che abbiamo fatto ai cinema è stata quella di non interrompere la programmazione nella prima settimana, salvo ovviamente riposi e rassegne già in programma. Non abbiamo posto nessuna condizione di programmare Il Potere del Cane (che ha avuto un’uscita in 100 cinema) a chi montava È stata la mano di Dio, né di altri titoli Netflix.”

Il punto sulla questione: È stata la mano di Dio uscita

Nonostante la quotidianità delle contrattazioni fra sale cinematografiche e distribuzione, la delusione di molti esercenti è dovuta al fatto che in molti avessero già inserito il film nella programmazione e speso tempo ed energie nella promozione agli spettatori, spesso con addirittura la prevendita dei biglietti. Delusione esacerbata dalla difficile riapertura post-pandemica e dalle norme in materia di distanziamento sociale, per cui una decisione del genere, secondo alcuni, sarebbe stata fin troppo drastica.

E mentre Netflix non rilascia dichiarazioni in merito, Domenico DiNoia – presidente della FICE (Federazione Italiana Cinema D’Essai) – si dice dispiaciuto per come siano andate le cose e sottolinea la negata possibilità per i cinema italiani di dimostrare quanto potessero offrire sul film, date le condizioni favorevoli ad un buon risultato al botteghino. Dal canto suo il presidente della FICE spera in un cambio di rotta da parte di Lucky Red e Netflix:

“Mi auguro che questa decisione possa essere rivista, so che non dipende da Lucky Red e spero che insieme a Netflix si riesca a risolvere il problema e possano essere tante le sale che lo programmeranno. – e aggiunge – Quella in cui ci troviamo è una situazione particolarmente difficile: la ripresa dopo il lockdown sarà lunga e complicata. Esce un film importante, le sale sono felici di programmarlo, e quindi ovviamente si crea sconcerto se così a ridosso con l’uscita si decide di non programmarlo più. Sconcerto non solo da parte delle sale, ma anche del pubblico stesso che voleva vederlo in sala. Oltretutto, non è chiaro il criterio con cui alcune sale avranno la possibilità di programmarlo e altre no. Il nostro auspicio è che si regolamentino i rapporti tra esercenti e piattaforme: ogni parte ha i suoi interessi, ovviamente, ma è necessario raggiungere un equilibrio.”

Lucky Red ha comunque confermato la possibilità di una distribuzione più ampia dopo la prima settimana dell’uscita del film. In ogni caso mercoledì 24 novembre il film di Sorrentino uscirà come previsto nei 250 cinema scelti su tutto il territorio italiano. Non resta quindi che attendere i risultati del box office della prossima settimana.

Ecco a voi l’elenco in continuo aggiornamento dei cinema

Roma: Adriano, Atlantic, Caravaggio, Eurcine, Giulio Cesare, King, Lux, Madison, Mignon, Odeon, Quattro Fontane, Cinema Troisi

Milano: Anteo Palazzo del Cinema, Arcobaleno, Colosseo, Ducale, Eliseo, Notorious Cinemas Gloria

Afragola: Happy MaxiCinema

Ancona: Multiplex Giometti

Aosta: Cinelandia

Arosio: Cinelandia

Asti: Cinelandia

Avellino: Partenio

Bari: Multicinema Galleria

Bellinzago Lombardo: Arcadia

Bellinzago Novarese: Movie Planet

Bergamo: Conca Verde

Bologna: Odeon, Rialto, Roma d’Essai

Borgo San Dalmazzo: Cinelandia

Brescia: Oz, Sociale

Casale Monferrato: Cinelandia

Castelletto Sopra Ticino: Movieplanet Metropolis

Catania: Cinestar

Cavriago: Novecento

Cesano Maderno: Excelsior

Cesena: Eliseo

Chiusi: Clev Village

Cittadella: Cinecentrum

Como: Cinelandia

Cortenuovo: Cinestar

Crema: Portanova

Cremona: Spazio Cinema Cremona Po

Cuneo: Cinema Monviso

Curtatone: Starplex

Diamante: Vittoria

Faenza: Cinedream

Fano: Giometti

Fermo: Super 8

Firenze: Fiorella, Flora, Principe

Foligno: Politeama

Possano: I Portici

Gallarate: Cinelandia

Gavirate: Multisala Electric

Genova: America

Grosseto: Multisala Aurelia Antica

Jesi: Giometti

Lecco: Nuovo Aquilone Cinema Teatro

Lucca: Centrale, Estivo

Livorno: Gran Guardia

Macerata: Multiplex2000

Mantova: Ariston

Martignacco: Cine Città Fiera

Massa Carrara: Splendor 7

Matelica: Matelica

Modena: Raffaello, Victoria

Montevarchi: Cine8

Monza: Capitol Anteo spaziocCinema

Napoli: Filangieri, Metropolitan, Modernissimo

Novara: Teatro Faraggiana

Ostia: Cineland

Padova: Porto Astra, Multi Astra

Paese: Multisala Manzoni

Pesaro: Multiplex Giometti

Pieve Fissiraga: Cinelandia

Pontedera: Cineplex

Porto S. Elpidio: Multiplex Giometti

Prato: Omnia

Ravenna: Cinemacity

Reggio Emilia: Rosebud

Riccione: Cinepalace

Rimini: Le Befane

Ronco Scrivia: Columbia

Rovigo: Notorious Cinema

San Donà di Piave: Cristallo

Santarcangelo di Romagna: Supercinema

Santa Croce sull’Arno: Supercinema Lami

Saronno: Saronnese Multisala

Senigallia: Giometti

Sesto Fiorentino: Multisala Grotta

Sesto San Giovanni: Notorious Cinema

Tito: Multicinema Ranieri

Tolentino: Tolentino

Torino: Ambrosio, Eliseo, Fratelli Marx, Romano

Torrecuso: Torrevillage

Treviglio: Anteo spazioCinema

Valdagno: Cinema Super

Varese: Multisala Impero

Venezia: Img Candiani

Vercelli: Movie Planet Italia

Viareggio: Centrale

Vigevano: Movie Planet Parona

Vittorio Veneto: Verdi


Seguici su Instagram, Facebook, Telegram e Twitter per sapere sempre cosa guardare!

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Sostieni la cultura giovane, libera e indipendente: iscriviti al FR Club

Ilenia Scollo

Classe 1996. Siciliana trapiantata a Roma, mi sono innamorata dei libri e delle storie narrate da bambina. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione, ho intrapreso il mio viaggio all'interno del mondo dell'editoria.

2 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.