fbpx

Adam-ania! 5 titoli per conoscere il successo di Adam Driver

6 minuti di lettura

Dalla carriera militare a quella attoriale Adam Driver è ormai un volto conosciuto del panorama attoriale americano, ha raggiunto sicuramente la notorietà con la sua interpretazione di Kylo Ren nella saga Star Wars, ma fin dall’inizio l’attore ricopre ruoli iconici, primari e secondari, che rendono difficile trovare un difetto nella sua carriera presente. Nel 2005 dopo aver lasciato i marines ritorna a New York e ritrova l’amore per la recitazione entrando alla Juillard School, inizia dal teatro per poi conquistare il piccolo schermo con il ruolo di Adam Sackler in Girls (2012-2017), per la quale riceve tre nomination per il Primetime Emmy Award come miglior attore non protagonista in una commedia.

La sua recitazione, considerata da Noah Baumbach sia familiare che imprevedibile, è ormai riconoscibile e gli è valsa una candidatura all’Oscar per Marriage Story. Aspettando l’uscita di White Noise su Netflix consigliamo cinque film con Adam Driver protagonista, più o meno riconosciuti, per ripercorrere la carriere dell’attore.

Frances Ha (2012), il sodalizio con Baumbach

Primo ruolo di Adam driver con Noah Baumbach alla regia, dopo verranno While we’re young e Marriage Story, atteso invece White Noise, in Frances Ha che racconta la storia di una giovane donna che deve trovare il suo posto nel mondo quando la sua migliore amica la lascia sola.

Adam Driver interpreta Lev un artista arrogante con cui Frances, interpretata da Greta Gerwig, dividerà l’appartamento. Per quanto questo sia un ruolo secondario le scene e battute più divertenti sono legate al personaggio di Lev, un ragazzo hipster come se ne vedono milioni in una New York in bianco e nero in questo bellissimo film di Baumbach.

Hungry Hearts (2014), in coppia con Alba Rohrwacher per Saverio Costanzo

Il film del 2014 di Saverio Costanzo con protagonisti Adam Driver e Alba Rohrwacher racconta la storia di una coppia particolare e del loro amore tragico. Jude e Mina hanno un incontro fortuito in un bagno di un ristorante cinese e si innamorano, i due hanno un figlio e tutto sembra perfetto fin quando lei comincia a soffrire di depressione mettendo in pericolo il bambino dei due. Qui Jude dovrà decidere se portare via suo figlio, rompendo l’equilibrio sottile che c’era e che c’è sempre stato.

Hungry Hearts ha i suoi difetti ma vale la pena considerarlo anche solo per l’interpretazione dei due protagonisti, infatti il lavoro di Adam Driver gli varrà la Coppa Volpi al Festival di Venezia di quell’anno.

Paterson (2016), nel silenzio di Jim Jarmusch

Paterson è un film silenzioso, dove la grande presenza scenica di Driver si incontra con la delicatezza della narrazione. Paterson è un film di Jim Jarmusch ed è la storia di un autista con la passione della poesia e di come vive la sua vita semplice e piena di significato.

scopri la filmografia di Jim Jarmusch

Un uomo umile che vive dei tanti piccoli piaceri della vita, svegliarsi accanto alla moglie ogni mattina o osservare le persone che prendono l’autobus. Tutto questo si riversa nella sua poesia e nel ritratto di quest’uomo semplice ma sensibile attraverso la recitazione di Driver in un’interpretazione di cui si parla troppo poco.

Marriage story Storia di un matrimonio (2019), la maschera baumbachiana

Il film del 2019 di Baumbach è riconosciuto come uno dei film con una delle più belle interpretazioni di Adam Driver, una verità che viene confermata dalla sua commovente interpretazione di Being Alive dal musical Company di Steven Sondheim.

Storia di un Matrimonio ruota intorno al divorzio di Charlie e Nicole (Scarlett Johansson) ed è ispirata alla reale esperienza di Baumbach e Jennifer Jason Leigh. Nicole si sente creativamente e personalmente limitata dal lavoro con il marito, un regista teatrale, portando ad una completa rottura il loro rapporto. Adam Driver e Scarlet Johansson sono diventati iconici in questi ruoli, in un certo modo lo testimoniano i memes presenti su internet, e hanno dato vita a una storia difficile da raccontare senza prendere una delle parti.

leggi la recensione di Storia di un matrimonio

Annette (2021), con Marion Cotillard nella tragedia di Carax

In questo bizzarrissimo musical di Leos Carax Driver riveste il ruolo di un uomo e padre negativo. In Annette il provocatorio e imbarazzante stand up comedian Henry si rivela un uomo malvagio e invidioso del successo della moglie Ann (Marion Cotillard) e una volta nata la figlioletta Annette decide di sfruttare il suo talento musicale fino allo stremo. Henry è una personalità detestabile, inutilmente provocatorio nella sua arte che cade nella paranoia quando la moglie Ann ha più successo di lui come cantante lirica.

leggi la recensione di Annette

Una visione a cui bisogna lasciarsi andare sospendendo tutti i pregiudizi per goderci questo viaggio amaro e divertente che è Annette.


Seguici su InstagramTik TokTwitch e Telegram per sapere sempre cosa guardare!

Non abbiamo grandi editori alle spalle. Gli unici nostri padroni sono i lettori. Sostieni la cultura giovane, libera e indipendente: iscriviti al FR Club

Sono nata nel 2000 e vivo in provincia. Studio Cinema all'Accademia di Belle Arti di Napoli e scrivere per me è una opportunità per capire meglio il mondo e per non farsi sovrastare da esso. Scrivo di cinema e audiovisivo, un mondo di immagini da decifrare.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

[streamweasels layout="status" channels="npcmagazine" game="" team="" ]